FORMAZIONE MUSICALE PSICODINAMICA: un nuovo libro, un nuovo campo di ricerca

 


Un piccolo libro, rispetto ai precedenti, ma che rappresenta sia un’integrazione - in particolare della IV edizione de IL SUONO RITROVATO, di cui, anche per le dimensioni, sembra un “figlio” – sia uno sviluppo della ricerca che porto avanti da tanti anni sulla musica e sulla formazione musicale. 

Già il titolo, FORMAZIONE MUSICALE PSICODINAMICA, ci pone di fronte ad una novità, cioè l’inedita associazione della parola Psicodinamica alla Formazione Musicale. Era un passaggio necessario per chiarire meglio i contenuti del metodo ANORA, da me sviluppato ed utilizzato da ormai più di vent’anni: Anora, infatti, come qualcuno già saprà, è l’acronimo di approccio non razionale. E sono proprio questi due parole - non razionale - che hanno generato, nel corso di questi anni, delle confusioni con altre discipline che si occupano della realtà non cosciente, come la Musicoterapia o la Psicoterapia e le ricerche correlate. 

Nel libro si evidenziano le differenze sostanziali tra queste materie e il metodo formativo da me proposto, a partire dall’oggetto di studio fino ad arrivare alle finalità: a grandi linee, la Musicoterapia e la Psicoterapia hanno, infatti, come oggetto di studio, le condizioni patologiche del pensiero, e come obiettivo quello della terapia, appunto, quindi possibilmente della cura delle sofferenze e delle patologie mentali. La Formazione Musicale Psicodinamica ha come oggetto di studio il pensiero creativo ed in particolare il pensiero espressivo rappresentativo che si concretizza nel linguaggio musicale, ed ha, come obiettivo, la ricerca e lo sviluppo dell’identità artistica originale di ognuno. 

Quanto e come questo lavoro di formazione contribuisca poi anche al benessere della persona o, addirittura, al superamento di blocchi psicologici e alla liberazione di energie e possibilità spesso sconosciute anche alla persona stessa, è una realtà ormai consolidata che apre un nuovo campo di ricerca sul pensiero umano. In tutti questi anni abbiamo assistito, all’interno dei nostri Laboratori di Formazione Musicale, a dei cambiamenti di pensiero e di capacità delle persone che hanno partecipato, tali da mettere in evidenza che questo metodo, che utilizza il linguaggio musicale ed è basato sul rapporto tra fantasie umane in un contesto collettivo, riesce anche a produrre un cambiamento che interessa tutta la realtà della persona, cosciente e non cosciente. 

È un libro che rende chiaro, quindi, che la ricerca sulla realtà psichica dell’essere umano non è una competenza esclusiva della Psicologia o della Psichiatria o della Musicoterapia. Nella seconda parte, la ricerca sul non razionale si estende allo spigoloso problema dell’Improvvisazione ed alle differenze nel movimento del pensiero creativo che ci sono tra Composizione ed Improvvisazione, di come possano interagire, e di come, purtroppo spesso, viene usato il termine improvvisazione in modo superficiale, se non addirittura ideologico. Spero che possa interessarvi o anche semplicemente incuriosirvi. 

Il libro è già disponibile su Amazon Mondadori Store IBS Youcanprint e sui principali distributori digitali. 

Buona lettura. 

Tony Carnevale

 


E' uscita la IV edizione del libro Il suono ritrovato


E' disponibile su tutti i maggiori distributori on line (Amazon, IBS, etc) la IV edizione del libro Il suono ritrovato: questa edizione si differenzia dalla precedente sia per l'aggiunta di ulteriori approfondimenti di ricerca, che per lo snellimento di alcune argomentazioni che nel passato rappresentavano ipotesi di ricerca, divenute, ormai, certezze provate dall'esperienza concreta nell'ambito della formazione artistico-musicale.