Seminario gratuito del M° Tony Carnevale al CIDI

Giovedì 30 novembre 2017
Ore 17.00 - 19.00
Piazza S. Sonnino, 13 – Roma

 La creatività in musica tra fisica e numeri 

a cura del M° Tony Carnevale - Associazione ANORA

L’idea è quella di raccontare un passaggio storico, cercando di approfondire cosa è successo con l’avvento dell’informatica e delle sue applicazioni in campo musicale, in particolare per quanto riguarda gli aspetti creativi e realizzativi.
A condurci in questo viaggio sarà un musicista e formatore che ha vissuto sulla propria pelle questo importante passaggio trasformativo che ha portato verso un cambiamento radicale e ha significato per molti un non sempre facile riaggiornamento delle competenze.
L'evento è gratuito ma a prenotazione obbligatoria: se si intende partecipare bisogna  inviare una email a cidiroma@cidiroma.it 

A&B: intervista a Tony Carnevale, di G. Livi


per leggere l'intervista sul sito A&B clicca QUI
o leggi di seguito

Introduzione

E’ stato definito “l’apripista della rinascita del Progressive in Europa” e per anni ha goduto della stima di due miti del Progressive italiano come Francesco Di Giacomo e Rodolfo Maltese, che a più riprese hanno con lui collaborato.
Inserito in diverse enciclopedie e libri dedicati al Progressive, italiani e stranieri, è considerato dalla stampa specializzata fra i pochi capaci di scrivere musica per tutti gli strumenti, dalla band all’orchestra sinfonica.
È Tony Carnevale, un’eccellenza della nostra penisola, che batte la bandiera libera di chi ha sempre caparbiamente prodotto in solitaria i propri lavori (ben sette i dischi a suo nome, di cui l’ultimo coinvolgente ottanta tra musicisti e cantanti), lavorando nell’industria musicale a tutti i livelli, dalla Discografia alla Televisione, passando per il Teatro, la Danza, il Cinema.
È un personaggio unico della scena nazionale: pianista, compositore, arrangiatore, orchestratore, produttore musicale, direttore d’orchestra e di coro, è anche autore di articoli e libri sulla musica. In qualità di formatore di altri artisti, ha elaborato un metodo didattico originale motivato da un serio impegno sociale a tutto vantaggio della diffusione di una nuova cultura musicale: in tale contesto ha fondato ANORA, Associazione Culturale che promuove l’idea secondo cui l’espressione attraverso i suoni è un diritto naturale di tutti gli esseri umani e non un privilegio di pochi “eletti”.
Lo abbiamo incontrato nel suo studio di Roma.

Oltre le note: Concerto Laboratorio


Concerto del Laboratorio Oltre le note diretto dal M° Tony Carnevale.
I partecipanti suoneranno e canteranno musiche elaborate all'interno dell'attività del Laboratorio, raccontando la genesi e lo sviluppo dei propri brani originali. 
Un'occasione per scoprire il metodo ANORA e ascoltare i risultati della sua applicazione.
L'INGRESSO E' RISERVATO AI SOCI: consigliata la prenotazione al numero 392 8181006.

Concerto dei Laboratori diretti da Tony Carnevale

Sabato 24 giugno ore 21,30 - Sala Concerti Scuola Popolare di Musica di Testaccio: Concerto finale dei Laboratori di Composizione Applicata, Arrangiamento e Produzione Musicale, diretti da Tony Carnevale. 
Un'occasione per ascoltare musica originale frutto di un lavoro creativo e realizzativo basato sul metodo ANORA. 
Ve lo racconteranno direttamente i protagonisti. 
Ingresso GRATUITO.

WORKSHOP GRATUITO SULLA MUSICA ALLA BIBLIOTECA E. MORANTE - 10 GIUGNO ORE 10,30




Anora
Associazione Culturale
 presenta

Musica: 
cos’è e come si fa

come nasce e si realizza un progetto musicale nella produzione moderna

a cura del M° Tony Carnevale


Il workshop è aperto a TUTTI; si affronterà un discorso a carattere divulgativo sui processi creativi che portano alla formazione di un’idea musicale, con approfondimenti sulle varie figure che fanno parte della produzione musicale attuale (compositore, autore, arrangiatore, produttore musicale, interprete, esecutore, fonico etc.) e su come sia possibile, con l’aiuto dell’informatica, realizzare un prodotto professionale in autonomia con un semplice PC. Il tutto con esempi musicali concreti presi dall’attualità. Si parlerà anche di nuove possibilità di approccio alla musica, sia come studio che come semplice “vissuto”, offerte da ricerche in ambito psicologico. Sono particolarmente invitate a partecipare tutte le persone che, a qualsiasi livello, realizzano o provano a realizzare proprie musiche o testi originali: quindi aspiranti (o già attivi) Cantautori e Cantautrici, Gruppi, Compositori e Compositrici, Autori e Autrici di testi (anche semplici poesie o scritti di qualunque genere, diari etc.) e chiunque voglia saperne di più su come si può sviluppare e realizzare un’idea originale, dalla sua nascita alla realizzazione su CD o dal vivo. Sarà inoltre presentata un’importante ricerca sulla musica che ha dato origine al metodo ANORA (approccio non razionale), una rivoluzione nell’ambito della formazione musicale e della musica nel senso più ampio possibile, che propone l’espressione attraverso i suoni come diritto di tutti gli esseri umani e non privilegio di pochi. Siamo tutti musicisti….venite a scoprirlo.

Note biografiche sul relatore
Tony Carnevale è considerato dalla critica specializzata “…uno dei più importanti musicisti italiani di sempre”. E’ attivo come pianista, compositore, arrangiatore, orchestratore, direttore di coro e d’orchestra, produttore musicale; ha lavorato e lavora in diversi settori di applicazione della musica, dalla discografia alla televisione, dal teatro/danza al cinema. Oltre alle tante produzioni realizzate per altri artisti, è autore di 7 lavori personali recensiti in tutto il mondo ed è presente in diverse enciclopedie internazionali come musicista attivo nel genere Progressive, Rock Sinfonico e Modern Symphony.  Dal 2000 svolge anche attività come formatore, sia in Conservatorio che nelle scuole private, avendo elaborato un metodo originale che permette a chiunque di esprimersi attraverso i suoni. E’ autore di due libri sull’argomento: “Il Pensiero e il suono” e “Il suono ritrovato”.
Dal 2016 è presidente dell’Associazione Culturale ANORA.

Ulteriori informazioni su www.tonycarnevale.it
Biblioteca Elsa Morante
Via Adolfo Cozza 7
Lido di Ostia
sabato 10 giugno
ore 10,30

Dreaming a Human Symphony - recensione di G. Livi


La recente ristampa di Dreaming A Human Symphony, la Rock Opera di Tony Carnevale uscita quasi 10 anni fa, ci permette di riparlarne in termini di vero e proprio masterpiece.
Andiamo per gradi.
Il tastierista romano vanta un curriculum di spessore: oltre ad annoverare una discografia solista piuttosto nutrita (nella quale passa indistintamente da un genere all’altro, toccando prog, classica, rock, sinfonismo e metal-prog), è compositore di musiche per film e programmi televisivi (sua, ad esempio, la sigla di “Appuntamento al cinema”), è tra i pochi solisti ad apparire nell’enciclopedia “L’Italia del Rock” (nel cd dedicato al progressive, con il meraviglioso brano “La vita che grida”) e vanta la presenza in diversi testi di settore (“Enciclopedia do Rock Progressivo” del Brasile, “Enciclopedia del Rock Italiano”, “Le petit monde du Rock Progressif Italien”, “Solchi sperimentali – Italia”).

Con questa fatica discografica, l’artista confeziona un’opera rock che si erge a punto di riferimento, a metà strada tra concept sinfonico e musical teatrale, dimostrando di trovarsi a proprio agio anche con i brani cantati, in passato meno presenti nei suoi album.
L’artista ama le sfide: colpisce notare che la voglia di osare, lo spinge a permanere ben poco nei territori prog (fatta eccezione per i brani “I Feel Your Body” e “Lui verrà”), direzionandolo verso le compagini epiche, pomp e addirittura AOR.
I risultati, ovviamente, sono sempre eccellenti, come dimostrano brani come “Sing Me Another Song” e “…Where A Flower Can Stay”, entrambi con un potenziale da classifica statunitense, se solo i mezzi promozionali fossero stati diversi.

Parlando di coraggio, inoltre, stupisce notare che la voce prog italiana per eccellenza, quella di Francesco di Giacomo, viene impiegata in un brano privo di assonanze prog, più votato al rock puro a vocazione determinata e galvanizzante, “The Power Of Freedom”, pezzo che, peraltro, è genuina testimonianza della versatilità del compianto cantante romano, considerato che si tratta di un’esecuzione a dir poco esemplare, pur lontana dagli archetipi progressivi.

L’opera – che all’interno dell’intera discografia dell’artista, a modesto parere di chi scrive, è seconda soltanto all’LP  La vita che grida, di circa un decennio precedente – è anche una delle ultime incisioni in studio del citato Di Giacomo, nonché di Rodolfo Maltese, entrambi presenti nei suoi lavori con una certa puntuale ricorrenza, testimonianza non soltanto di fraterna amicizia, ma anche di stima tra colleghi musicisti, ancorché di differenti generazioni, rinnovata nel tempo con immutata convinzione.

Dreaming a Human Symphony e Il suono ritrovato





Dreaming a Human Symphony e Il suono ritrovato
Un’opera Rock e un libro raccontati dai protagonisti.

In occasione della ristampa del CD Dreaming a Human Symphony, ci incontreremo per stare insieme e rivivere, attraverso i racconti dei protagonisti, due opere di Tony Carnevale legate da un filo comune: una vita dedicata alla musica in tutte le sue possibili coniugazioni.
L’opera Rock, pensata in due diverse sceneggiature, è stata concepita per il teatro ma non è stato ancora possibile realizzarla per gli alti costi di messa in scena: la parte musicale è stata invece prodotta e pubblicata su CD nel 2009 ed oggi riproposta. Tra i lavori personali di Tony è certamente quello più “immediato”, non a caso quello più suonato dalle radio, in quanto composto prevalentemente da brani cantati, contrariamente ai precedenti lavori che vedevano in netta superiorità numerica brani strumentali spesso anche molto complessi che lo hanno reso noto a livello internazionale come musicista Progressive e come uno dei massimi rappresentanti del Rock Sinfonico.
Il libro Il suono ritrovato rappresenta invece “l’impegno sociale” di Tony, che ha dedicato tante energie alla formazione di altri artisti e alla ricerca che ha portato all’elaborazione del metodo ANORA, in netta antitesi con la didattica tradizionale e l’idea di musicista imposta dalla cultura dominante. I suoi Laboratori di musica originale e di ricerca della propria identità artistica sono attivi dal 2000 e hanno avuto prestigiosi patrocini, come quello della SIAE e dell’IMAIE, e diverse sedi, dal Conservatorio alla Scuola di Testaccio.
La location scelta per l’evento ha un particolare significato: l’evoluzione della tecnologia ha portato alla progressiva scomparsa dei negozi di dischi, quei luoghi dove anni fa ci si incontrava per condividere scoperte ed emozioni. Vorremmo, almeno per un giorno, ricreare quei momenti coinvolgendo anche gli artisti, in uno dei pochissimi negozi rimasti ancora attivi grazie alla tenacia di Alessandro Girlando: ci vediamo SABATO 8 APRILE alle ore 17:30 tutti da PINK MOON, in Via A. Pacinotti 5 a Roma (zona Piazza della Radio).
Un incontro da non perdere, informale, musicale, umano, per scoprire quello che si muove “dietro le quinte”.

Musica: cos'è e come si fa



Musica: cos’è e come si fa

Come nasce la musica e come si realizza un progetto musicale nella produzione moderna

Workshop a cura del M° Tony Carnevale

Breve descrizione

Si affronterà un discorso sui processi creativi che portano alla formazione di un’idea musicale e alla sua realizzazione, con approfondimenti sulle varie figure che fanno parte della produzione musicale attuale: compositore, autore, arrangiatore, produttore musicale, interprete, esecutore, fonico etc.
Si parlerà di nuove possibilità di approccio alla musica, sia dal punto di vista dello studio che dell’ascolto, offerte da ricerche in ambito psicologico e psicoacustico.
Il Workshop è aperto a tutti: sono particolarmente invitate a partecipare tutte le persone che, a qualsiasi livello, realizzano o provano o hanno intenzione di provare a realizzare proprie musiche e/o testi originali, ma anche chi, ovviamente, vuole solo “capirci qualcosa”.
Sarà inoltre brevemente presentata la terza edizione del libro Il suono ritrovato, un’importante ricerca sulla musica che ha dato origine al metodo ANORA (Approccio NOn RAzionale), una rivoluzione nell’ambito della formazione musicale e della musica nel senso più ampio possibile, che propone l’espressione attraverso i suoni come diritto di tutti gli esseri umani e non privilegio di pochi, la proposta di un modo nuovo di pensare, ascoltare e vivere la musica stessa, sciogliendo i nodi di pensiero che bloccano le potenzialità.
Cercheremo di capire l’esigenza dell’essere umano di esprimersi attraverso i suoni e di fare luce sulle tante bugie che la cultura dominante e la didattica tradizionale continuano a raccontare…

Note biografiche sul relatore

Tony Carnevale è considerato dalla critica specializzata “…uno dei più importanti musicisti italiani di sempre”. E’ attivo come compositore, arrangiatore, orchestratore, direttore di coro e d’orchestra, pianista e produttore musicale; ha lavorato e lavora in diversi settori di applicazione della musica, dalla discografia alla televisione, dal teatro/danza al cinema. Oltre alle tante produzioni realizzate per altri artisti, è autore di 7 lavori personali recensiti in tutto il mondo ed è presente in diverse enciclopedie internazionali come musicista attivo nel genere Progressive, Rock Sinfonico e Modern Symphony.
Dal 2000 svolge anche attività come formatore, sia in Conservatorio che nelle scuole private, avendo elaborato un metodo originale che permette a chiunque di esprimersi attraverso i suoni.
E’ autore di ben due libri sull’argomento: “Il Pensiero e il suono” e “Il suono ritrovato”.
Dal 2016 è presidente dell’Associazione Culturale ANORA.
Ulteriori informazioni su www.tonycarnevale.it


Anora alla Biblioteca Elsa Morante per un 8 marzo diverso

La nostra Associazione Anora ha organizzato questo evento GRATUITO per festeggiare l'8 marzo. Cercheremo di raccontare soprattutto il rapporto donna-uomo e la lotta contro la fredda razionalità da sempre portata avanti dalle donne...e dagli artisti.
Donne sul palco, musica al femminile, scritta da donne e da uomini: musica come rappresentazione della nostra realtà più profonda, quella fantasia che ci rende umani e per questo tutti uguali.
Un percorso, un filo che si muove tra lettere d'amore e musiche originali.
Vi aspettiamo.

Il suono ritrovato - terza Edizione

E disponibile nelle librerie Mondandori la terza edizione del libro che propone una visione "umana" della musica a 360 gradi, un libro indispensabile per i musicisti, i semplici appassionati, i formatori, gli insegnanti.
Una lettura che apre gli occhi su tante bugie che la didattica e la cultura ci hanno sempre raccontato...

Per chi vive a Roma, c'è anche la possibilità speciale di avere una dedica personale dell'autore e ritirarlo direttamente dalle sue mani (scrivendo a info@tonycarnevale.it), oppure presso Pink Moon, in Via Pacinotti 5 (zona Piazza della Radio).